Benvenuti nella mia Cucina! # Onigiri




ONIGIRI
Un grande classico! chi non ha mai sognato di mangiarli :D?!?


Chi da piccolo guardando Ranma o Dragonball (e mille altri cartoni giapponesi) non si è chiesto di che sapessero e di cosa fossero fatte quelle graziosissime pallette triangolari che i nostri beneamini della tv si pappavano con sommo gusto :D??? bene, se questa domanda ha assillato le vostre vite fino ad ora ecco che oggi la risposta è proprio qui per voi!!! pronta perchè possiate finalmente gustarvi questo cibo tanto desiderato XDDDDD
I ripieni possono essere moltecipli: tonno e maionese, wurstel, verdure, ed in pratica qualsiasi cosa vi piaccia! io vi faccio come esempio quelli più classici di tutti, ovvero quelli ripieni di salmone affumicato.. i miei preferiti :D


Ingredienti per 12 Onigiri di piccole dimensioni:
- 250g riso originario;
- 150g salmone affumicato,
meglio se già tagliato a dadini;
- succo di limone;
- semi di sesamo;
- zenzero in polvere;
- sale, acqua.

Come vedete i miei Onigiri non hanno la classica striscietta nera su di un lato: questa è un foglio di alga nori, posto in quella posizione per facilitare la presa ed evitare che ci si insozzi le mani. Io però non amo per niente il sapore di questa alga, ed oltretutto non è nemmeno facile da trovare in vendita.. perciò ho preferito non metterla! ci si sporcherà un po' di più le mani ma il risultato è comunque ottimo XDDD


Preparativi:
- Se non lo avete trovato già tagliato allora procedete a tagliare a dadini molto piccoli il salmone affumicato, poi ponetelo in un piatto fondo, unite il succo di limone e lo zenzero in polvere a vostro piacimento. Mescolate bene e lasciate ad insaporire, ricordando di rimescolare di tanto in tanto in modo che tutto il salmone si aromatizzi uniformemente.

Preparazione:
- Versate in una pentola il riso con il doppio dell' acqua rispetto al suo peso (250g di riso = 500g di acqua), insaporite con un pizzico di sale e portate ad ebollizione con il coperchio, a fuoco medio/basso.
- Appena l' acqua sarà arrivato ad ebollizione togliete il coperchio e mescolate energicamente in modo che il riso non si attacchi troppo alla pentola. Lasciate che l' acqua si ritiri e assaggiatelo: deve risultare molto morbido (piuttosto colloso), se i chicci risulteranno invece ancora duri aggiungete altra acqua e continuate con la cottura.
- Quando risulterà cotto spegnete il fuoco e trasferite il riso in una ciotola e lasciatelo freddare (per fare gli Onigiri dovrete prenderlo in mano e sarà meglio che sia ben freddo sennò vi ustionerete XD!!!)
- Mentre aspettate prendete una padellina e fatela riscaldare: tostateci i semi di sesamo con un pizzico di sale, muovendo continuamente la padella in modo che i semi si tostino uniformemente. Spegnete appena saranno dorati.
- Preparate una ciotola di acqua tiepida e non appena il riso sarà freddo inumiditevi le mani, prendetene una manciatina e ponetevelo nella mano sinistra (o destra se siete mancini) chiusa a "cucchiaio", come quando si raccoglie l' acqua corrente per berla: con l' altra mano dovrete schiacciare il riso in modo che aderisca al palmo e ne prenda la forma a conca, ma non schiacciatelo troppo: i bordi dell' Onigiri non devono essere troppo fini altrimenti il ripieno potrebbe fuoriuscire, e si romperebbero più facilmente mentre li tenete in mano per mangiarli.
- A questo punto prendete un poco di salmone e ponetevelo al centro, poi iniziate a stringere la mano (non troppo) in modo da riunire il riso cosicchè ricopra completamente il salmone formando una pallina.
Se il riso non dovesse bastare a coprire il salmone pendete quanto basta dalla ciotola e rimediate; ricordate che il ripieno non si deve assolutamente vedere!!
- A questo punto aiutandovi con entrambi le mani fate pressione affinchè il vostro Onigiri cambi forma dalla pallina che è, alla classica pagnottina triangolare! Una volta fatto intingete una delle punte nei semini di sesamo, ed ecco fatto il vostrio splendido Onigiri XD 
- Continuate così fino ad esaurimento del riso e del ripieno, inumidendovi di volta in volta le mani nella ciotola d' acuqa tiepida, poinendo via via i vostri Onigiri a riposare su di un piatto a temperatura ambiente, possibilmente non l' uno sull' altro. Sono molto più buoni se li si lasciano riposare un poco prima di mangiarli :)






e Buon Appetito!
*





un sentito GRAZIE alla mia *Midnight con la quale ho provato per la prima volta a fare questi cosini così carini ^^

12 commenti:

occhio sulle espressioni ha detto...

Sono venuti molto bene! E che bel set!

Il Ripostiglio ha detto...

omgggggggggggggggggggggggggg!!! che bontà! ma sai che te la volevo chiedere la ricettina? io amo il cibo giapponese anche se da quando è successo il disastro a fukushima non riesco più ad andarci...ti volevo chiedere..ma quando lo prendi in mano per mangiarlo non c'è il rischio che si spappoli? o resta bello compatto...ci voglio assolutamente provare :)

Melinda ha detto...

Cavolo, questa ricetta saprei farla anche io. Ci proverò, sembra anche divertente. Però io scelgo un altro ripieno, tonno e maionese :)

through any lens ha detto...

adoro gli onigiri !!! in Giappone me li preparavano con una umeboshi all'interno (una prugna sotto aceto. Era lo spuntino da palestra :-)

through any lens ha detto...

PS: bella foto !!!

Pavona* ha detto...

@ o.s.e:
grazie!!!! ed erano anche molto buoni, te lo assicuro XDDD

@ hobina:
guarda io non mi faccio trobbi problemi per quanto riguarda la questione Fukushima: magari puoi evitare di prendere alimenti importati direttamente dal giappone, ma per il resto cose come questa, ad esmpio, sono fatte con alimenti che agli stessi ristoranti giapponesi conviene comprare importate da paesi più vicini visgto che non sono di produzione esclusiva di quelle terre. In generale mi fido molto della loro correttezza quasi proverbiale e non metto in dubbio che prima di esportare i loro alimenti li sottopongano a controlli molto seri per la radioattività!
per quanto riguarda la tua domanda: come ho scritto alla fine della ricetta converebbe farli riposare un po' prima di mangiarli (anche una mezz' ora) in modo che il riso si compatti per bene.In generale questa qualità di riso tende ad essere molto "collosa" quindi se la cottura è stata fatta per bene dovrebbero risultare piuttosto integri dopo un po' di riposo.
certo è che rimangono cmq morbidi e che quindi vanno maneggiati con cura :)!!
fammi sapere del risultato se li fai XDDDD!!!!

@ melinda:
siiiiii è MOOOOOOLTO divertente XDDDD ed sono davvero molto facili da fare!!! se ci provi fammi sapere assolutamente ;)

@ through:
oddio quanto vorrei andare in giappone anche io *_____* non puoi capire quanto ti invidio!!!!!!!!! so che ci sono negozi specializzati che vendono solo Onigiri.. ci voglio vivere dentro ahahahah XDDDDDD

ps. grazie mille ^^!!!!! il cibo è decisamente uno dei miei soggetti fotografici preferiti XD

@

Cherry Fields Forever ha detto...

Adoro gli onigiri ma non sono capace a farli, mi si rompono subito...
Proverò con la tua ricetta :)
Baci!

CFF

Pavona* ha detto...

@ cherry:
credo che il problema sia la qualità di riso usata: ci vorrebbe quello giapponese, ma non si trova in commercio quindi ho ripiegato su quello Originario che si avvicina abbastanza, anche se ovviamente non è uguale identico e purtroppo alla fine si nota!
anche i miei Onigiri dopo il primo morso tendono a disfarsi un poco, per questo consiglio di lasciarli riposare una mezz' ora abbondante a temperatura ambiente in modo che si "rassodino" per bene!!
se li fai dimmi come ti vengono :)))

Il Ripostiglio ha detto...

speriamo, io prossimamente provo a farli con la tua ricetta e poi ti faccio sapere come vengono :)

Pavona* ha detto...

@ hobina:
vai!!!! sono curiosa! ma se non vengono bene non prendertela con me XDDDD

niky_la_bi ha detto...

anche io son un appasionata di giappo e diverse volte mi son cimentata! complimenti per i tuoi onigiri ;)))

Pavona* ha detto...

@ niki:
grazie mille per i complimenti ^^ a quanto pare il Giappone ha stregato il cuore di molti, che bello :D!!!