la prima neve

.
.
ieri ha nevicato.
..evento straordinario da queste parti,
l' ultima volta è stato 2 anni fa..
purtroppo a differenza di allora non ha attaccato ç_ç
così abbiamo preso la mascin e siamo andati a cercare la neve!
ecco qualche scatto ^^:
.
.
.
.
.
.

.

se desiderassi qualcosa in più di te, sarei pazza.

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
eccomi qui di ritorno da Praga.
...èèèh si una bella settimana di pacchia pacchiosa mi ci voleva proprio <3
che poi col mio amùùùùù
ma lovvo io ti amo XD!

.
.
è stato davvero un piccolo periodo bellissimo e anche se l' albergo era un pacco, i letti divisi da una voragine immensa, la colazione scadente, la doccia rotta e le finestre che facevano filtrare la luce ovunque... sarei pronta a ripartire seduta stante!
.
.
.
.
.
la città era splendida come la ricordavo, forse anche di
più ^^ !!
.

( sarà perchè c eri te, amù, li con me? )
.

e tutti quei mercatini natalizi.. fantastici XD!! soprattutto i TRIDLO che sono peggio di una droga.. per non parlare della cioccolata calda con panna degli StarBucks dove scrivevano sempre il mio nome con la K e_e e delle alette di pollo piaccanti del Kentaky, che ormai è diventato il nostro mito XD
.
.
.







.
ma soprattutto, ammettiamolo, è il GULASH e tutti quei piatti tipici dalle porzioni mastodontiche che ci ha attanagliato il cervello!! ..per non parlare della birra che costava un euro solo..
tranne che all' U Fleku si intende u_u
.
.
che dire di più? è stata davvero una vacanza fantastica le parole non riescono a rendere quanto sono stata bene ^^ amù ti amo!







WOO HOO

.
in questa vita di triste agonia
finalmente uno spiraglio di felicità
..lunedì parto per Praga con Ale

.
bonaz ragazzi!
.


.
.Woo Hoo.
.
.
.

voglia

.
.
.
ho voglia di vedere la pioggia cadere sui marciapiedi

ho voglia di vedere il fumo bianco uscire dalla mia bocca
ho voglia di vedere quell' aria grigia attorno hai palazzi bagnati
ho voglia di sentire il ritmo delle strade
ho voglia di sentire lingue straniere
ho voglia di staccare da questo strazio
.
ho voglia di
partire
ora.

.

un Robot vestito da Arlecchino

.
Sabato sera concerto di Camerini XDDD wooooo!!!
..apparte che doveva iniziare alle 10, 10 e mezza e invece abbiamo dovuto aspettare fino a mezzanotte -___- il che ci ha costretto a vedere una serie infinita di elementi di dubbio gusto, prima fra tutti la cavallona bionda che in pratica sembrava un quarto di manzo vestito di lattice bianco che e copriva a malapena le tette e il culo..una delle cose più brutte che si siano mai viste *#* !!!!
per il resto..povero Camerini! tutto solo su quel palco faceva un pò tristezza, ma tutto sommato è stato bravo (cacchio ma ha ancora la stessa voce di qando era giovane °o°)..peccto che abbia cantato al massimo mezz' ora XP

.

.
per il resto nulla di che...solite cose, fra università e il pc e_e
ieri però sono stata a Bologna con la mia mammutt a fare un pò i shopping folle, ci voleva proprio XDD
.
.

non è un paese per giovani, ne per esseri umani

.
.
.

.
della serie:
oggi sono tanto felice
oggi mi sento in vena di ottimismo
oggi sento che la vita avrà grandissimi risvolti
.
questa fantastica italia mi rende
tanto
tanto
tanto
tanto
felice.
------------------
.
giusto per non smentirci mai:
.
Il delitto avviene nella notte fra il 17 e il 18 aprile 1991. Quella sera Maso, Carbognin, Cavazza e Burato si ritrovano nel bar di Montecchia che usavano frequentare, e discutono gli ultimi dettagli. Un loro amico, Michele, è informato del progetto affinché ne prenda parte, ma crede che i quattro ragazzi stiano scherzando. Quando poi i ragazzi lasciano il bar, Michele li accompagna in casa di Pietro, ma seguita a non credere, finché decide di rinunciare. Alle 23, i genitori di Pietro non si trovano ancora in casa, poiché stanno tornando da Lonigo dove avevano preso parte a un incontro dei neo-catecumenali.
Pietro è al corrente di questo in quanto aveva domandato al padre il prestito della sua automobile per recarsi in discoteca. Sa quindi che a minuti, i genitori faranno ritorno a casa. Alle 23.10 infatti l'auto giunge nel garage. Antonio accende la luce ma si accorge che manca la corrente. Così sale le scale per raggiungere, al primo piano, il contatore. Giunto in cucina, viene subito colpito dal figlio, armato di un tubo di ferro; Damiano lo colpisce a sua volta con una pentola. Poco dopo arriva Rosa e viene aggredita da Paolo e Giorgio, armati rispettivamente di un bloccasterzo e un'altra pentola. La madre di Pietro non muore sul colpo, così il figlio interviene e oltre a colpirla lui stesso,cerca di soffocarla mettendole in gola del cotone e chiudendole la faccia in un sacchetto di nylon.Nel frattempo Paolo si accanisce contro il signor Maso premendogli il piede sulla gola. Cinquantatre minuti dopo i primi colpi, le due vittime cessano definitivamente di respirare.
A delitto compiuto, i ragazzi si disfano degli oggetti serviti allo scopo, e anche delle tute utilizzate per proteggersi dal sangue. Da notare che Burato, Carbognin e Cavazza avevano indossato delle maschere. Paolo e Damiano rientrano a casa. Pietro, invece, ha bisogno di crearsi un alibi, così con Giorgio si reca in due diverse discoteche (nella prima non riescono ad entrare perché piena). Alle 2 del mattino rientra a casa per fare la finta scoperta. Avverte i vicini di aver visto, salendo le scale, "due gambe". Appare scosso e impaurito. Uno dei vicini entra in casa, sale le scale e scopre la scena.
.
Maso in semilibertà, ma il suo paese non perdona;
Il tribunale: è stato valutato il suo percorso positivo.
.
MILANO (15 ottobre) - La decisione di concedere il regime di semilibertà a Pietro Maso, condannato a 30 anni di carcere per l'omicidio dei genitori, è stata presa «in seguito alla valutazione di un percorso positivo da lui compiuto»: lo ha spiegato il presidente del tribunale di sorveglianza di Milano, Pasquale Nobile De Santis, chiarendo che «la posizione di Maso non è diversa da quella di molti alti detenuti, dei quali si valuta un percorso positivo». Maso, usufruendo del regime di semilibertà, lavorerà fuori dal carcere di Opera come magazziniere.
.
«La nostra attività - ha spiegato il presidente - è di valutare se si sta compiendo un percorso graduale di reinserimento. Sono quattro gli elementi che influiscono su una decisione di questo genere: il comportamento positivo del detenuto, il tempo trascorso in carcere, la gradualità del recupero e il residuo di pena». Maso ha trascorso 17 anni in carcere e la sua pena residua, considerato l'effetto dell'indulto e della liberazione anticipata, è di circa 4 anni e mezzo. «Il nostro compito - ha concluso il magistrato - è valutare se una persona può reinserirsi nella società, anche se è comprensibile che attorno a questo caso ci sia un'attenzione e una reazione mediatica». Il veronese ha gia usufruito in passato di permessi premio e, dopo la semilibertà, potrebbe usufruire della liberazione anticipata. Ora la Procura generale di Milano potrà, entro dieci giorni, impugnare l'ordinanza di semilibertà davanti al tribunale di sorveglianza e ricorrere eventualmente in Cassazione. Nell'impugnazione, inoltre, la Procura potrà chiedere la sospensione dell'esecuzione del provvedimento, tramite un'istanza di sospensiva.
.
La difesa: rispettate la privacy di Maso. I legali di Pietro Maso hanno chiesto alla stampa di rispettare la privacy del loro assistito e il suo percorso di «pieno recupero umano, affettivo, sociale e personale». Il giorno dopo la notizia della concessione della semilibertà all'uomo che nel '91, allora diciassettenne, uccise i genitori per entrare in possesso dell'eredità, e per questo fu condannato a 30 anni di carcere, la difesa interviene perché «sia correttamente inquadrata la vicenda processuale» e per chiedere agli organi di stampa «pur comprendendo le ragioni giornalistiche», di tutelare «le necessarie esigenze di riservatezza in ordine alla sfera privata, ai rapporti con i familiari, con la fidanzata, al rapporto di lavoro» del loro assistito. Pietro Maso, affermano i suoi avvocati, «oggi desidera solo potersi ricostruire una vita». I legali sottolineano che nel provvedimento è contenuta «un'articolata motivazione che, ripercorrendo il percorso umano del signor Maso, ne evidenzia con dovizia di particolari il recupero umano, affettivo, sociale e personale. Ne emerge dunque un quadro assolutamente positivo, di pieno recupero, in linea col principio di rieducatività della pena che lo stesso Maso ha fatto proprio».
.
Il paese sotto shock non perdona. Oggi come 17 anni fa nessuno a Montecchia di Crosara (Verona) è disposto a perdonare. La concessione della semilibertà a Pietro Maso riapre una ferita che la piccola cittadina veronese non è mai riuscita a risanare. Difficile trovare a Montecchia un abitante che condivida la decisione dei giudici milanesi. «Ormai non c'è da stupirsi di niente - dice un avventore del bar del paese, vicino alla chiesa parrocchiale - non serve scandalizzarsi. Almeno siamo sicuri che Pietro Maso non tornerà mai più qui a Montecchia». Il sentimento più diffuso è quello dello sconcerto e della rabbia per una pena considerata troppo mite, e c'è chi ricorda che si trattò di un delitto «barbaro» e pianificato da giovani che agirono come «mostri».
.
.

ecco l' ultima cazzata..

.
.
.
vagando ho beccato qualche cazzatina puramente da Blog che mi sembrava doverosa da mettere pure in questo..
daltronde chi sono io per dire di no a queste stupide catene bloggheriane XD?
partiamo con il primo: sono 16 cose alle quali devo rispondere con la prima immagine trovata con google inserando le relative domande.
.
1) l' età del tuo prossimo compleanno?
.
2) un posto che vorresti visitare?
.

3)
oggetto preferito?
(il cuscino s' intende XD)
.
4) posto preferito?
.
5) cibo preferito?
(ma lo è davveroooo XD
buono il cineseee)
.
6) animale preferito?
(mwahahaha miciiiiidiale!!)
.
7) colore preferito?
.
8) luogo di nascita?
.
9) dove vivi?
(magari! molte meno preoccupazioni..)
.
10) nome dell' ultimo animale domestico?
(°_° boh io questa non lo voglio nemmeno sapere come si chiama!)
.
11) nickname di internet?
.
12) il tuo vero nome?
(Tomi Putaansuu...XD)
.
13) il nome della nonna materna?
.
14) il nome della nonna paterna?
(i nomi di queste due belle vecchiette non li so, ma sono carine da morire!)
.
15) brutta abitudine?
.
16) vacanza preferita?
(cariiiinoooo ^^!!!!)
.

..niente di avvincente, ve lo avevo detto!

.

vorrei una Discoteca Labirinto

.
dalla quale
NON
si possa uscire
.
.
LVE
me
LVE
me
LVE
me
.
.
.
.
.
.ora prova a VEDERE la Musica.
.
.

.nel Labirinto del Diavolo.

.
.
.

.
allafine quelli di Zara non mi hanno richiamato..
me molto triste T_T uffy!!!
ma perchè mi odiano tuttiiiiiiiii?? waaaaa ç_ç
sigh sogh
.
cmq per consolarmi mi sono data al cinema!
l' altro giorno ho fatto l' ennesima Notte Horror dall' Ila XD
..purtroppo questa volta abbiamo beccato un solo film decente
e due immense cagate -.-
per rifarmi anche da questa sconfitta,
sono andata avedere Kung Fu Panda XDDD!!!!
ragazzi ve lo consiglio a tuttiii!!!
è geniale! lui è davvero bellissimo!!
fa delle faccie troppo tenere!
e poi è dal morir dal ridere X°°DD!!
..c'èra la sala piena e ridevamo tutti come matti,
e alla fine abbiamo pure applaudito tutti!!
mwahahaha S T U P E N D O *w* !
.
in più voglio anche informare tutti che insieme all' Ila
abbiamo fondato un nuovo blog!!!
il titolo è (come potete vedere sotto)
il Labirinto del Diavolo
.
lo scopo di questo blog è di parlare, discutere, raccolgiere,
gli argomenti che ci stanno più a cuore, e cioè
l' horror, la paura e il paranormale!
..badate bene, non è una cosa seria tipo quei mistici siti
sul paranormale fatti da nerd allucinati -.-
qui si può discutere liberamente senza remore e
senza mai lasciare da parte l' ironia X)
.
vi sarei davvero molto grata se ci faceste un salto!
anche slo per lasciare un salutino XD
..e cmq fate pubblicità ;)!!!
.

http://illabirintodeldiavolo.blogspot.com/

ogni consiglio, idea, suggerimento è ben accetto!

.

last

.
.
.
.
.sailor.
.
.
.inferno.
.
.


 +
incredibilmente ieri sera alle 19.37
sono stata chiamata da Zara!!
oggi alle 15.00 mi aspetta il colloquio finale..
incrociate le dita per me XD!!!
.

.
.

SpongeBob

.
.
.
perchè oviesse non ci delude mai
.
.
.
my last purchase,
becouse i love Sp♥ngeB♥b
.
.

io non ho paura

I delfini vanno a ballare sulle spiagge.
Gli elefanti vanno a ballare in cimiteri sconosciuti.
Le nuvole vanno a ballare all'orizzonte..

E tu, dove vai a ballare?


baby, it' s a mad world.

Canada; E' cannibale l'uomo che ha fatto a pezzi passeggero bus.
Ne ha mangiato brani del corpo dopo averlo ucciso e decapitato


Toronto, 3 ago. (Ap) -
Emergono particolari raccapriccianti sulla vicenda dell'uomo che ha ucciso e decapitato un passeggero di un bus canadese, prima di essere arrestato dalla polizia. Secondo il nastro di una comunicazione radio delle "giubbe rosse", il famoso corpo di polizia canadese, l'assalitore, dopo aver massacrato la sua vittima, ne ha fatto a brani il corpo e ha cominciato a mangiarli. Il nastro con la concitata comunicazione dell'agente, che dura un'ottantina di secondi, è "filtrato" dalla polizia ed è stato diffuso senza autorizzazione su Internet. "Lo vedo, sta profanando il corpo di fronte all'autobus proprio mentre parliamo", dice l'agente. "Lo ha tagliato a pezzi e li sta mangiando".
Lo sconvolgente episodio è avvenuto lo scorso 31 luglio. Il giorno dopo il quarantenne che, in un apparente accesso di follia, ha assalito, pugnalato e poi decapitato (e poi in parte mangiato, come si è appreso successivamente) il suo vicino su un pullman Greyhound in Canada, in viaggio da Edmonton a Winnipeg, nella provincia di Alberta, è apparso in tribunale. Si chiama Vince Weiguang Li, ed è stato condotto davanti alla corte del Manitoba, rimanendo silenzioso, con i ferri ai piedi.
L'uomo non ha avvocato; il pubblico ministero ha chiesto una perizia psichiatrica ma il giudice ha rinviato la questione alla prossima udienza, martedì, in attesa che l'imputato abbia rappresentanza legale; però lo ha incriminato per omicidio volontario.
La vittima, Tim McLean, 22enne di Winnipeg, tornava da Edmonton dove aveva concluso un lavoro. L'assassino è salito sul pullman a Brandon, Manitoba, e gli si è seduto accanto. Un'ora dopo lo ha assalito, colpendolo oltre 50 volte. Sul mezzo c'erano una quarantina di persone intente a guardare il film "La leggenda di Zorro". "Abbiamo sentito un urlo agghiacciante. Ci siamo girati e l'abbiamo visto che lo colpiva" ha raccontato un testimone.
L'autista si è fermato e i passeggeri sono scesi di corsa; più tardi lo stesso testimone, Garnet Caton, è risalito sul pullman assieme al conducente. L'assassino era chino sul corpo della vittima e gli stava tagliando la testa. "Si è alzato con calma, è venuto fin sul davanti dell'autobus, poi l'ha lasciata cadere".


(fonte: msn-top news)
non credo ci sia bisogno di ulteriori commenti...

sesso e contrazioni

.
Settembre spesso ad aspettarti
e giorni scarni tutti uguali
fumavo venti sigarette
e groppi in gola
e secca sete di te
.
leccavo caramelle amare
e primavere già sfiorite
con te
e già ti odiavo dal profondo
avevo piombo da sparare
se stereofonico posavo d'imbarazzante giovinezza lamé
tasche sfondate e pugni chiusi
"avrei bisogno di scopare con te"
.
.
.

secondo te a che cosa serve vivere?

.
.
avremo divani fondi come tombe
stando a quanto dice Baudelaire
Baudelaire
Baudelaire
.


è necessario credere
verso l' ignoto tendere
.
vivere per sempre
ci vuole coraggio
.datti al girdinaggio.
.dei Fiori del Male.
.
.
per la terza volta ho rivisto i Bausetelle,
nonostante fosse il concerto con il peggior impianto audio
a cui sia mai stata, e lo sforzo che noi abbiamo fatto
per sentire qualcosa,ma sprattutto loro a cantare e suonare
decentemente sia stato abnorme,
è stato come sempre un gran bel concerto.
mi avete fatta sognare ancora, grazie.
.
.
.

frammenti di una passione

.
.
.

.
nel campo delle lucciole
ci siam gia detti tutto tacendo
nel campo delle lucciole
tutte le luci che vanno e vengono
nel campo delle lucciole
sotto la vigna a fare la pace con Dio.
.
.
.
.

my dirty skin

.
.
.

tutta la sporcizia che ruvida resta su di me
sorrisi perduti
carezze abbandonate
pugni bene assestati
.
baciami

solo tu pulisci
.la mia pelle sporca.
.
.
.

Bluvertigo vs Manduca

.
.
.
giovedì sera Bluvertigo live alla Fortezza..
davvero un concerto da dieci!
peccato che non si vedeva quasi nulla -__- !!
sono troppo nana per potermi permettere di vedere un concerto
non dalla prima fila T_T
in compenso ho fatto una saccata di video,
anche se non so perchè ma la nuova scheda di memoria
li salva in AVI e mediaplayer non li legge
waaaaaaaaaaaaaa ç_ç
ora dovrò farmi passare qualche pogramma per vederli
che palle secche...
.
ieri sera invece (XD) abbiamo festeggiato
la fine del mese alla Findomestic woooo
prima con un bell' aperitivo,
cavolo era dai tempi del mio ex che non facevo un' aperitivo °_°,
in un localino davvero grazioso ^^
dove la Barbara ci ha illuminato sull' esistenza
di un cocktail che è la fine del mondo
il Malibù e Coca °O°
davvero troppo buono <3
.
poi, da vere ragazze feschion siamo andate a ballare XD
..nel famigerato Manduca XDDDDD
un discopub davvero grazioso sotto Ponte all' Indiano (O_O)
tralaltro i buttafuori ci hanno fatto entrare
direttamente, slatando tutta la coda! mitici XD
..chiaramente non ho ballato,
però ci siamo cmq divertite un sacco ^^
.
.
.
song dell giorno:

ps: quei figli di puttana della Coin non mi hanno chiamato sigh sogh X(

.

.

.se non esistessero i fiori.

.sapresti immaginarli?.

.

Diario di Bordo. vol 2

.
.
.
giorno 08/07/2008, ore 7.55:
Viale Ariosto, nell' andare lentamente verso il lavoro veniamo coinvolte in un bel tamponamento a catena. La mia amica portata via col collare perchè se beccata un simpatico colpo di frusta, 10 giorni di prognosi, io per fortuna non mi sono fatta nulla, apparte il giramento di coglioni -__-

giono 14/07/2008, ore 8.30:
Primo giorno di lavoro senza quello spaccacazzi del capoccia Canfy..come si stà bene XD! incredibilmente ci fanno lavorare molto di più ora che quando c' era Bretella Magica e_e non ho parole! secondo me era lui che gli diceva di non farci fare quello, non farci fare quello.. adesso finalmente mi sento di meritare i soldi che guadagno u_u hehe

ore 17.30:
Colloquio per commessa alla Coin..tutti molto carini, sembrerebbe anche che ho fatto una buona imprensione, speriamo bene!!!!!

giorno 15/07/2008, ore 17.25:
Un giorno cheresterà nella storia.

la mia prima busta paga!

ROCK!!!


song del giorno:

.
.
.

Diario di Bordo. vol 1

.
.
.
come ha fatto giustamente notare uno dei miei pochi lettori, il lavoro mi ha letteralmente risucchiata -__________-
torno a casa alle 5 e mezza e sono sempre troppo stanca di mettermi qui davanti per aggiornare un pò..anche perchè stò tutto il tempo davanti al pc quindi quando torno a casa non ne posso davvero più X( però visto che oggi è festa e sono qui beata ad ascoltarmi i Muse (come al solito del resto) scriverò qualcosa di breve e conciso, giusto per fare il punto della situazione:

giorno 23/07/2008, ore 11.00:
Primo giorno dicorso di formazione per il Recupero Crediti di fase avanzata 3, per Findomestic Banca. Sempra quasi che dalle nostre chiamate dipenda l' intera società.

ore 17.30:
Una testa grossa come una mongolfiera.

giorno 26/07/2008, ore 8.30:
Primo giorno di effettivo lavoro.
Tutto quello che abbiamo imparato al corso lo possiamo letteralmente lanciare nel cesso, visto che passeremo il resto della settimana affinacate a dei collegi che non hanno nemmeno il permesso di farci ascoltare le chiamate, figuramoci spiegarci come si lavora davvero..

Nascono i primi moti di odio profondo verso quel minchione del nostro capoccia.


giorno 27/07/2008, ore 18.15:
Metto piede sul treno che mi porterà dritta a Bologna per poter finalemnte assistere al concerto della mia vita. Purtroppo per colpa di qual lavoro-far nulladavantialpc-del cavolo non sono potuta partire prima e mi sono persa gli Apocalyptica cazzarola! in compenso mi ciuccio gli Iron Maiden che mi fanno anche un pò cagare -__-

giorno 29/07/2008, ore 21.20:
Attacata con le unghie e con i denti a quella canaletta per coprire i fili del suono, unico posto dove riuscivo a vedere qualcsa, vista la mia nanezza -.-, una quinta fila da proteggere con la vita. poi entrano in scena. che dire? che li ho amati ♥



(scusate il video fa schifo, lo so, ma non cè davvero nulla di meglio, e io non ne ho fatti, non avevo la macchhina e nache se l' avessi avuta ero davvero troppo fogata, per perdere tempo a fare video XDDDDD)


.Metal God! insegnaci la Vita.
.
.

ci siamo.

.
.
eccoci!
il momento che non pensavo arrivasse più,
è ormai giunto..
.
Ieri ho firmato il mio primo contratto
e da lunedì inizierò
il mio primo
lavoro.
.
.
non credo sia necessario aggiungere
che sono angosciata da morire!
.
speriamo bene -__-
.
.
.
.

oh quanto ti odio...

.
.
.
..stupido professore che mi interroghi per
ben 1 ora e 20 minuti,
mi chiedi tutto fuor che l' argomento principale del corso,
e in compenso mi fai fare la parafrasi
parola per parola
di mezzo canto della divina commedia
(quando ci avevi detto
"non preoccupatevi la parafrasi è solo
a titolo generale, non specifica!"
...ma allora ci prendi per il culo!!!)
e poi mi mandi via dicendo
"le cose le sai ,
ma non ti esprimi bene"
..sai com'è furbacchiotto,
non ho mica in testa un dizonario
della lingua italiana del 200 ò_ò
e poi se le cose le so dammi almeno 25,
non 23!!!
pezzo di merda...
.
.

cats

.
.
oltretutto mercoledì sono stata con la mi mamma
a vedere Cats a Boboli...
assolutamente bellissimo °O°!!!!!
non c' era niente che non fosse stupendo in tutto il musical!
trucco, scenografie, ballerini, canzoni...
potrei riguardarlo all' infinito XD!!
..adesso capisco bene perchè è riuscito a calcare le scene
da 20 anni a questa parte ^^
ora voglio assolutamente il dvd
e la colonna sonora,
non posso più vivere senza *o*
.
questo è la canzone iniziale,
in cui i gatti di Jellicle si presentano ;)
.


.
questa invece è la canzone più famosa di tutto il Musical,
la conoscete di sicuro XD! bellissima davvero!
per non parlare della cantante..che ha una voce da paura °_°
.


.
mwahaha chi conosce il mio gatto Spike
sicuramente noterà delle somiglianze
con Rum Tum Tugger, il figo della situazione
che fa impazzire tutte le gatte ;D
(voglio i suoi calzini leopardati °o°!!!)
.



.
qui invece cè un' estratto di tutte le parti più salienti
dello spettacolo; cè anche il capo dei gatti,
il grassissimo Old Deuteronomy <3>
.

.
'nZomma spero di non avervi ammorbato troppo
con questi video, ma sono rimasta letteralemte affascinata!
stasera torno a Boboli per comprarmi la maglietta
(stupenda!) poi andrò in giro fiera del mio acquisto XD!!
.
.
.

a proposito del bel paese

.
.
.
e pensare che ne post precedente avevo scrtto che non avevo tanta voglia di aggiornare il blog..
addirittura 2 post in un giorno! davvero un record..
ma sapete come vanno quese cose, a volte accentdi la tv per non mangiare in completo sinlenzio, visto che sei solo a casa, e finisci col penirti amaramente di averlo fatto.
preghi dio perchè sia tutto falso, ma sai che non è così.
ti colpiscono in pieno petto con notizie che non ti riguardano in prima persona, ma che fanno male come fossere davvero tue personali, perchè ti rendi sempre più conto che vivi nel posto sbagliato e che se qualcosa del genere capiterà a te o ai tuoi familiari finirà così anche a te.
senza nessuna giustizia.

.
Circeo, torna libero uno dei killer
Gianni Guido affidato ai servizi sociali dal Tribunale.
I genitori: ha diritto a rifarsi una vita

Quindi Gianni Guido non è già più un «detenuto». Dopo il lavoro, cioè, non deve tornare in carcere. La sera rientra nella casa dei genitori (a due passi dalla Nomentana) e dorme nel suo letto. Secondo il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap), finirà di pagare del tutto il suo conto con la giustizia tra poco più di un anno, nell'agosto 2009. Ma intanto è un uomo libero. E non è poco. Oggi Guido ha 52 anni e gli ultimi 14 li ha passati in cella, ha studiato, si è laureato in Lingue e Letterature Straniere e non ha mai voluto farsi intervistare da nessuno. Il papà Raffaele e la mamma Maria avrebbero preferito ovviamente che la notizia non trapelasse. In cuor loro, è naturale, vorrebbero tanto che questa storia venisse dimenticata per sempre. Ora temono, invece, lo scatenarsi di nuove polemiche, nuovi veleni. «Mio figlio ha pagato. E comunque non sarà facile rifarsi una vita alla sua età - sospira la signora Maria, discendente di un'importante famiglia di armatori napoletani Noi di sicuro in tutti questi anni non l'abbiamo mai abbandonato ». «Cosa farà Gianni dopo aver espiato fino in fondo la sua pena? Non importa - aggiunge il padre, altissimo dirigente Bnl ora in pensione C'è qui la sua famiglia, ci siamo noi. La famiglia, secondo me, è l'unico posto dove un detenuto possa riuscire a reinserirsi. L'unica vera comunità di recupero, chiamiamola così, per chi esce dal carcere».

Il 29 luglio 1976, dopo sette ore di camera di consiglio, i giudici di primo grado condannarono all'ergastolo Izzo, Guido e Ghira (l'unico latitante) per il massacro del Circeo. Le femministe presenti in aula esultarono. Giovani, belli e dannati. Ricchi e spavaldi, fanatici di destra («Ci sentivamo cavalieri in guerra», disse una volta Izzo per descrivere la follia che li animava).

Solo Guido, in appello, ottenne la riduzione e se la cavò con 30 anni. Ma da quel momento, per l'ex studente del San Leone Magno, compagno di classe di Izzo nell'istituto privato più esclusivo di Roma, iniziò un'altra vita, altrettanto pericolosa, fatta di fughe e clandestinità. Nell'81 evase dal carcere di San Gimignano. Due anni dopo fu arrestato in Argentina. Nell'85, dal penitenziario di Buenos Aires, nuova evasione. Poi sei anni di buio, più nessuna traccia. Finchè il 23 novembre del '91 arriva a Panama, con un nome falso e un passaporto libanese pieno di visti. Ad attenderlo ci sono personaggi influenti. Il 2 dicembre in uno studio notarile costituisce una società finanziaria. Ma è solo una copertura, la società in realtà non opera sul mercato però gli serve per ottenere un permesso di residenza e il porto d'armi. Quindi, Guido si trasferisce a La Chorrera, sulla carretera interamericana in direzione del Costa Rica. Abita in una casa bassa, non ancora ultimata che ha a fianco quattro capannoni per l'allevamento di migliaia di polli. Ormai, però, gli investigatori italiani sono sulle sue tracce. Hanno captato una telefonata tra il padre e un alto prelato del Vaticano. Il monsignore usa un linguaggio misterioso: «La mamma sta bene». Poi salta fuori anche un estratto conto con movimenti di denaro consistenti. La sua latitanza dorata termina il 28 maggio 1994. Oggi non c'è più, purtroppo, Donatella Colasanti a cui chiedere un commento su tutta questa storia. Donatella morì a 47 anni, il 30 dicembre 2005, per un tumore al seno. L'ultimo sopruso ricevuto dalla vita. Quando seppe che Izzo, nell'aprile 2005, aveva ammazzato nelle campagne di Mirabello Sannitico, vicino Campobasso, anche Maria Carmela Linciano e sua figlia Valentina, appena una bambina, la superstite del massacro di 30 anni prima tuonò contro la giustizia: «Perché Izzo non era in carcere? Perché la semilibertà?». Aveva scritto per anni al Csm, a tutti i ministri della Giustizia, chiedendo duri interventi per i responsabili. E invece ecco l'unica risposta che aveva avuto: altre due donne seppellite in un campo. «Ma Gianni non è come Izzo », è l'ultima cosa che dicono i genitori di Guido, prima di salutarci. E lo dicono convinti, quasi protestando, anche se sanno che ormai la partita è chiusa.
E tutti in fondo hanno perso.


(Fabrizio Caccia per "Il corriere della sera")
.
.
.
forse è vero che tutti hanno perso, ma indubbiamente cè chi a perso molto di più.
cè chi ha perso la vita, come la prima vittima Rosaria Lopez, o le altre due vittime di Izzo: Maria Carmela Linciano e sua figlia Valentina che aveva appena 14 anni; stuprate e ammazzate.
cè chi ha perso il futuro, come la sopravvissuta Donatella Colasanti morta di tumore non molti anni fa, con davanti quale giustizia? o come tutti i familiari e gli amici delle vittime; chi ridarà loro gli anni perduti?
e cè chi a perso la dignità:
e quelli siamo noi.
è il nostro paese, che con questa ennesima riprova di giustizia gettata nel vento con quale coraggio potrà guardare negli occhi il resto del mondo?
con quali occhi potrà guardarsi i suoi riflessi allo specchio?
io provo vergogna.
.
.