un poeta di nome Fabrizio

.
.
.
ecco 4 delle canzoni ( poesie ? ) più belle che siano state scritte..
.

.
Il testamento di Tito
.
Il settimo dice non ammazzare
se del cielo vuoi essere degno.
Guardatela oggi,
questa legge di Dio,
tre volte inchiodata nel legno:
guardate la fine di quel nazzareno
.
.
.
Sand Creek
.
chiusi gli occhi per tre volte
mi ritrovai ancora lì
chiesi a mio nonno è solo un sogno
mio nonno disse sì
Sognai talmente forte che mi uscì il sangue dal naso
ora i bambini dormono
nel letto del Sand Creek
.
.
.
Bocca di Rosa
.
Si sa che la gente dà buoni consigli
sentendosi come Gesù nel tempio,
si sa che la gente dà buoni consigli
se non può più dare cattivo esempio.
.
.
.la Guerra di Piero
.
e mentre il grano ti stava a sentire
dentro alle mani stringevi un fucile
dentro alla bocca stringevi parole
troppo gelate per sciogliersi al sole
dormi sepolto in un campo di grano
non è la rosa non è il tulipano
che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
ma sono mille papaveri rossi.
.
.
.

3 commenti:

parlamipiano ha detto...

Queste canzoni o poesie sono veramente molto belle e forse è per questo che ascolto queste parole, questa musica e l'emozione, i ricordi mi assalgono all'improvviso: com'è possibile che una musica possa sospenderci nel tempo senza farci andare avanti o indietro, ma bloccarci lì, sempre nello tesso posto, come un postit piantato con una puntina nel mezzo ad una lavagna degli appunti: della vita?!

Asgaroth ha detto...

perchè de andrè era davvero un grande maestro..riusciva con una semplicità incredibile a evocare immagini stupende, spesso di una tristezza e verità fortissime..
davvero il miglio cantautore dei nostri tempi!

Una nana qualunque ha detto...

è UN GENIO..

DE ANDRè VIRà PER SEMPRE!!!!