Benvenuti nella mia Cucina! # Nigiri + Preparazione del Riso per Sushi



NIGIRI 

PREPARAZIONE del RISO per SUSHI
Il mio tipo di sushi preferito ^^


Come mi è capitato di dire già altre volte non amo per niente il sapore delle alghe giapponesi, per questo motivo è ovvio che il mio tipo di sushi preferito è il Nigiri!!!! Soprattutto quello fatto con il salmone visto che è il mio pesce preferito :)
In questo post vi spiego come fare un perfetto riso per il sushi e come assemblare i piccoli nigiri!

RIPOSO DEL RISO: 40 minuti.

Ingredienti per 20/22 Nigiri:
- (1*)250g riso Roma;
- (2*)1 filetto non troppo grande di Salmone,
fresco, non trattato e non affumicato
(se lo trovate anche già pulito fate un affare XD);
- 35g aceto di mele;
- 10g zucchero;
- Wasabi (a vostro gusto);
- sale.


(1*) Ovviamente l' ideale sarebbe del riso giapponese: mi è capitato di trovarlo nei supermercati veramente molto forniti nel reparto pasta/riso sotto il nome, giustappunto, "Riso per Sushi". Se non lo trovate va benissimo il Riso Roma come indicato sopra.
(2*) Il salmone non è certo l' unico pesce che potete usare! infatti potete anche usate l' orata ed il tonno crudi, o anche i gamberetti (meglio se lessati).

*u* a rivederlo me ne viene una voglia!!!!!

***MOLTO IMPORTANTE***
Se non siete sicuri al 100% della freschezza e genuinità del vostro pesce compratelo fresco il giorno prima e mettetelo subito in frigorifero per tutta la notte e congelatelo. Toglietelo poi la mattina dopo e lasciatelo scongelare a temperatura ambiente fino alla sera quando poi lo lavorerete!

Preparativi:
- Versate il riso il un colino a maglia fine e passatelo sotto acqua corrente per pulirlo il più possibile: noterete che l' acqua che colerà dal riso sarà bianca! dovrete continuare a muovere il riso sotto l' acqua fin quando questa non sarà più biancastra, dopo di chè mettete il riso a mollo in una pentola piena d' acqua per almeno 40 minuti.

Preparazione:
- Scolate il riso dall' acqua in cui l' avete lasciato a mollo e rimettetelo in pentola con nuova acqua fresca in proporzione due a uno rispetto al suo peso (250g di riso = 500g acqua), insaporite con un pizzico di sale e portate ad ebollizione con il coperchio a fuoco medio/basso.
 - Appena l' acqua sarà arrivato ad ebollizione togliete il coperchio e mescolate energicamente in modo che il riso non si attacchi troppo alla pentola. Lasciate che l' acqua si ritiri e assaggiatelo: deve risultare molto morbido (piuttosto colloso), se i chicci risulteranno invece ancora duri aggiungete altra acqua e continuate con la cottura. E' molto importante che l' acqua nel riso sia completamente ritirata!!! infatti deve risultare piuttosto colloso.
- Quando risulterà cotto spegnete il fuoco e trasferite il riso in una ciotola e lasciatelo freddare coperto con un panno umido in modo che il riso non si secchi; quando andrete a lavorarlo dovrà essere completamente freddo.
- Mentre il riso stà riposando fate sciogliere lo zucchero nell' aceto di mele.
- Se non avete trovato il filetto di salmone già pulito procedete togliendo la pelle, dividendolo in due, togliendo eventuali residui di grasso e tagliandolo a striscioline il più fine possibile (come si vede nella foto);
- Quando il riso sarà freddo versateci il composto di aceto e zucchero e mescolate energicamente in modo che si amalgami bene [con questo riso potete fare qualsiasi tipo di sushi!]
- A questo punto procedete con la formazione dei Nigiri: prendete un poco di riso e strizandolo leggermente perchè si compatti per bene formate un cilindretto dai lati stondati, sul quale poserete una strisciolina di salmone, facendo una lievissima pressione in modo che si unisca alla base di riso. Se vi piace tra il salmone e il riso potete inserire un poco di wasabi, anche se nella tradizione questo viene semplicemente servito in una ciotolina nel quale intingere il proprio sushi, come la salsa di soia o lo zenzero fresco.
- Via via che fate i vostri Nigiri poneteli a riposare in un piatto a temperatura ambiente, sistemati in modo che non si tocchino fra loro. Questi bocconcini di riso risulteranno più buoni se fatti riposare qualche minuto appena, ma non troppo perchè il pesce essendo fresco non può rimanere troppo a lungo all' aria aperta.






e Buon Appetito!
*



4 commenti:

Melinda ha detto...

Sei davvero brava, io ho zero voglia di mettermi in cucina: mangio solo :D

Gibri ha detto...

ehi ma... io ci ho provato ma non sono venuti così bene come i tuoi :) devo riprovare!

Pavona* ha detto...

@ melinda:
discendo da una famiglia di cuochi, era inevitabile che questa passione si tramandasse anche ame XD
e poi a me piace mangiare, quindi visto che non posso andare al ristorante tutti i giorni se voglio farmi da mangiare cose buone non mi resta che cucinarmele XDDDD

@ gibri:
dai dai riprova e poi fammi sapere ^^ e cmq BENVENUTA!!! spero di rivederti spesso su queste pagine :)

Gibri ha detto...

grazie mille ^-^