14 01 2008

.
esattamente un anno fa, pro prio in questo giorno, se ne andava il mio amato nonno. dire che gli volevo bene mi sa che è di molto riduttivo.. era un mito per me. e più di così mi sa che è stupido scrivere sui sentimenti, perchè le parole non bastano e non rendono giustizia. ma di una cosa vi voglio parlare: per molto tempo dopo la sua morte mi è capitato di sognarlo, ma di quei sogni fatti di fantasie e ricordi.. di quelli che poi ti svegli e ti rimane solo il sapore in bocca.. e spesso ho pianto, perchè di tutte le perdite è quella che ancora mi fa più male. poi però verso la fine di ottobre, mi pare, ho fatto un' altro tipo di sogno; di quelli che per quanto si possa essere scettici non puoi non pensare che forse è qualcosa di più.
ero a casa di mia nonna, eravamo sedute al tavolo in cucina, io a capotavola ( dovo sedeva sempre il mio nonno ) e lei al suo posto, sulla mia destra.. come al solito si stava disperando ( perchè dopo più di 50anni che stai con una persona, mi sa che è difficile non disperarsi ) e io ero li che la ascoltavo, poi improvvisamente dal' ingresso si affaccia il mi nonno e mi fa cenno di seguirlo, senza parlare, io sono stupita, ma lo seguo e vado in salotto, lui si siede sulla sua poltrona e sorridendo mi porge le mani e quando le apre in una cè una rosa rossa e nell' altra una spiga di grano. io lo guardo e lo vedo sorridere, di quei sorrisi immenamente felici che nella vita si fanno assai poche volte, e anche io mi sento finalmente felice, più leggera. prendo i suoi doni, il suo modo silenzioso per augurarmi ogni bene, e sorridendo lo abbraccio forte. e poi mi sveglio.
.
ti voglio bene, mi dispiace solo non avertelo detto quel giorno, il mio unico rammarico.
.

4 commenti:

Squilibrato ha detto...

Anche io non sono riuscito a dire nè a mia nonna nè a mio nonno che volevo bene loro...

Una nana qualunque ha detto...

fede non ti angosciare per le parole che non gli hai detto "quel giorno"
e anche se sarà inutile dirtelo
se penso che l'immenso affetto che provai per lui
l'ho percepito io che lo conoscevo appena
solo dai tuoi racconti
come pensi che lui non sapesse una cosa che era tanto ovvia al mondo?
gli hai detto "ti voglio bene" ogni volta che mi hai raccontato una delle sue mille avventure

**Fru** ha detto...

anche se non glielo hai detto...lui lo sa.
E il solo sapere che pensi a lui lo farà stare sicuramente bene.

PanDiStelle ha detto...

scusate non mi sono spiegata bene.. sono sicura che sapeva che gli volevo bene, il fatto che mi dispiace è che prima di ricadere e andarsene lui si era risvegliato e stava bene! ma io non andai a trovarlo perchè, conoscendolo, pensai che gli sarebbe scocciato un monte farsi vedere dopo un' operazione.. è il mio uno vero rammarico. ma ora, dopo questo sogno (?) mi sento molto meglio. grazie nonno.